Prestiti per pensionati oltre 80 anni

Le aumentate esigenze dei pensionati, l’aumento del costo della vita e la presenza di molte pensioni minime o comunque molto basse, fanno sì che sempre più pensionati anche oltre gli 80 anni abbiano bisogno di prestiti.

Superati gli 80 anni però non è facile riuscire ad ottenere un prestito, ma in alcuni casi questo è comunque possibile. Non bisogna pensare di non poter trovare in nessun modo la possibilità di ottenere un finanziamento, grazie ai prestiti per pensionati oltre 80 anni sarà possibile ricevere il supporto economico di cui si ha bisogno anche quando si ha un’età avanzata.

Prestiti Inps per pensionati oltre 80 anni

I prestiti Inps sono dei prestiti agevolati erogati dall’Inps stessa, dedicati ai pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni sociali e creditizie.

I prestiti Inps possono essere richiesti anche in caso di segnalazioni ai Crif, protesti o pignoramenti, e vengono richiesti soltanto il proprio documento d’identità, il codice fiscale ed il cedolino della pensione. I pensionati possono richiedere i prestiti Inps fino ad un’età massima di 90 anni, da non superare al termine del rimborso del prestito.

L’unica garanzia aggiuntiva che viene richiesta è un certificato di buona salute e costituzione, richiesto come sicurezza che il richiedente sia effettivamente in grado di restituire il capitale che sarà finanziato. In ogni caso i prestiti Inps sono coperti da una polizza assicurativa obbligatoria, che entra in azione proprio nel caso in cui il cliente dovesse avere problemi seri con la restituzione della cifra.

Ci si può rivolgere direttamente all’Inps per avere indicazioni sulla cifra massima ed i costi. L’Inps ha stretto degli accordi con alcune società finanziarie, che hanno scelto di collaborare e di mettere a disposizione del denaro a dei tassi agevolati. La richiesta può essere fatta con il modulo online, oppure recandosi in una sede locale dell’Inps per chiedere di persona che la procedura venga avviata.

Prestiti personali per pensionati oltre 80 anni

Riuscire ad ottenere un prestito personale oltre gli 80 anni non è cosa facile per un pensionato, ma alcune banche e finanziarie offrono comunque questa possibilità. Solitamente viene richiesta la sottoscrizione di una polizza assicurativa sulla vita, che copra l’istituto in caso di morte prematura, infortunio o invalidità del soggetto.

Poste Italiane per pensionati oltre 80 anni

Tra i prestiti per pensionati oltre 80 anni bisogna segnalare per forza la soluzione di Poste Italiane, considerata una delle migliori dell’attuale universo finanziario.

Poste Italiane concede prestiti personali tramite la cessione del quinto a pensionati fino a massimo 84 anni d’età, da non superare al termine del rimborso del prestito.

Il denaro richiesto viene erogato su un conto corrente Banco Posta, o anche su un libretto postale intestato a chi effettua la richiesta di finanziamento. Per quanto riguarda la restituzione, questa avviene con la cessione del quinto della pensione. Le rate mensili per la restituzione possono essere anche molto basse, infatti la rata minima è fissata a 50 euro. La restituzione può avvenire in un minimo di 36 rate ed in un massimo di 120 rate.

E’ utile vedere qualche numero pratico con un esempio di finanziamento: prestito di 20.695,39 euro, interessi 9.304,61 euro, rata mensile di 250 euro, durata di 10 anni. Oltre agli interessi, Poste Italiane non aggiunge nessun altro costo al cliente: anche la copertura assicurativa obbligatoria è a carico di Poste Italiane.

Compass per pensionati oltre gli 80 anni

Un istituto di credito a cui ci si può rivolgere se si è pensionati Inps e si necessita di liquidità è Compass. Questa società offre prestiti ai pensionati oltre gli 80 anni, sempre tramite la cessione del quinto della pensione, fino ad un massimo di 75.000€ ed 85 anni d’età alla scadenza del finanziamento (79 anni massimi per fare richiesta).

Per poter inviare la richiesta basta avere il cedolino della pensione, di un importo che sia in grado di garantire la pensione minima di 507,42 euro al netto della detrazione. Si ricorda che la detrazione massima che potrà essere applicata mensilmente è pari ad 1/5 della pensione.

I tassi di interesse sono vantaggiosi, perché Compass ha deciso di collaborare con l’Inps: questo significa che sul capitale saranno applicati dei tassi in convenzione, che aiutano i pensionati ad ottenere denaro senza dover pagare degli interessi eccessivi.

E’ ovvio che il costo finale aumenterà all’aumentare della durata del finanziamento, per questo se si riesce a farlo con la pensione che si percepisce mensilmente è meglio restituire i soldi in meno mensilità, senza dimenticare che la rata mensile non potrà essere più alta del venti percento della pensione.

Per ottenere una cessione del quinto con Compass si può fissare un appuntamento online e recarsi in filiale nel giorno scelto per parlare con un consulente finanziario e trovare insieme a lui la soluzione migliore per finanziare le proprie spese.

Piccoli prestiti per pensionati oltre 80 anni

I pensionati oltre gli 80 anni, per aumentare le loro possibilità di riuscire ad ottenere un prestito, possono usare alcuni accorgimenti utili. Ad esempio un buon modo è quello di chiedere piccoli prestiti, solitamente entro i 5.000€ massimo, con un tempo di rimborso ridotto, massimo 36, 48 mesi. In questo modo le chance di ottenere un prestito aumentano sensibilmente, in quanto diminuiscono i rischi per la banca di non riuscire a rientrare del prestito.

È d’aiuto anche non avere problemi come segnalazioni ai Crif, protesti e pignoramenti, o non avere altri finanziamenti in corso. I piccoli prestiti sono facili e semplici da richiedere, o in agenzia o direttamente online, e bastano il proprio documento d’identità, il codice fiscale ed il cedolino della pensione.

Inoltre se si è titolari di un conto corrente bancario o postale è possibile richiedere un piccolo prestito direttamente nella propria banca o ufficio postale, che a volte sono molto più elastici ad erogare questi prestiti ai propri clienti fidelizzati da molti anni.

Chi ha bisogno di una piccola cifra non avrà dunque difficoltà a reperire il denaro necessario e non dovrà farsi spaventare dall’età anagrafica, perché per i piccoli prestiti per pensionati oltre 80 anni non sarà un problema rilevante.

Consigli sui prestiti per pensionati oltre 80 anni

Ottenere un prestito per pensionati oltre gli 80 anni è difficile ma non impossibile, evitando di chiedere cifre troppo alte, riducendo i tempi di rimborso ed usando i servizi offerti dalla propria banca o ufficio postale.

In caso non si riesca ad ottenere comunque, è sempre possibile fornire garanzie ulteriori, come la firma di un garante più giovane o un bene mobile o immobile di proprietà. Con le garanzie ulteriore la possibilità di ottenere il denaro richiesto cresce ed aumenta anche la cifra massima a cui è possibile puntare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *