Prestiti per pensionati oltre 80 anni

Le aumentate esigenze dei pensionati, l’aumento del costo della vita e la presenza di molte pensioni minime o comunque molto basse, fanno si che sempre più pensionati anche oltre gli 80 anni abbiano bisogno di prestiti.

Superati gli 80 anni però non è facile riuscire ad ottenere un prestito, ma in alcuni casi questo è comunque possibile.

Prestiti Inps per pensionati oltre 80 anni

I prestiti Inps sono dei prestiti agevolati erogati dall’Inps stessa, dedicati ai pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni sociali e creditizie. Si tratta di piccoli prestiti fino ad 8 mensilità rimborsabili da 12 a 48 mesi con un TAN del 4,25%, o di prestiti pluriennali fino a 120 mesi, con un TAN del 3,5% e vincolati alla cessione del quinto della pensione.

I prestiti Inps possono essere richiesti anche in caso di segnalazioni ai Crif, protesti o pignoramenti, e vengono richiesti soltanto il proprio documento d’identità, il codice fiscale ed il cedolino della pensione. I pensionati possono richiedere i prestiti Inps fino ad un’età massima di 90 anni, da non superare al termine del rimborso del prestito. L’unica garanzia aggiuntiva che viene richiesta è un certificato di buona salute e costituzione.

Prestiti personali per pensionati oltre 80 anni

Riuscire ad ottenere un prestito personale oltre gli 80 anni non è cosa facile per un pensionato, ma alcune banche e finanziarie offrono comunque questa possibilità. Solitamente viene richiesta la sottoscrizione di una polizza assicurativa sulla vita, che copra l’istituto in caso di morte prematura, infortunio o invalidità del soggetto.

Per esempio Poste Italiane concede prestiti personali tramite la cessione del quinto a pensionati fino a massimo 84 anni d’età, da non superare al termine del rimborso del prestito. Anche Compass offre prestiti ai pensionati oltre gli 80 anni, sempre tramite la cessione del quinto della pensione, fino ad un massimo di 75.000€ ed 85 anni d’età.

Piccoli prestiti per pensionati oltre 80 anni

I pensionati oltre gli 80 anni, per aumentare le loro possibilità di riuscire ad ottenere un prestito, possono usare alcuni accorgimenti utili. Ad esempio un buon modo è quello di chiedere piccoli prestiti, solitamente entro i 5.000€ massimo, con un tempo di rimborso ridotto, massimo 36, 48 mesi. In questo modo le chance di ottenere un prestito aumentano sensibilmente, in quanto diminuiscono i rischi per la banca di non riuscire a rientrare del prestito.

È d’aiuto anche non avere problemi come segnalazioni ai Crif, protesti e pignoramenti, o non avere altri finanziamenti in corso. I piccoli prestiti sono facili e semplici da richiedere, o in agenzia o direttamente online, e bastano il proprio documento d’identità, il codice fiscale ed il cedolino della pensione. Inoltre se si è titolari di un conto corrente bancario o postale è possibile richiedere un piccolo prestito direttamente nella propria banca o ufficio postale, che a volte sono molto più elastici ad erogare questi prestiti ai propri clienti fidelizzati da molti anni.

Consigli sui prestiti per pensionati oltre 80 anni

Ottenere un prestito per pensionati oltre gli 80 anni è difficile ma non impossibile, evitando di chiedere cifre troppo alte, riducendo i tempi di rimborso ed usando i servizi offerti dalla propria banca o ufficio postale.

In caso non si riesca ad ottenere comunque, è sempre possibile fornire garanzie ulteriori, come la firma di un garante più giovane o un bene mobile o immobile di proprietà.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *