Prestiti per pensionati con miglior tasso

Tra le tante offerte presenti nella rete sui prestiti per pensionati, è possibile fare delle comparazioni andando ad analizzare i tassi d’interesse ed i costi dei prestiti offerti.

Ovviamente bisogna fare attenzione, andando ad analizzare non soltanto il TAN del prestito ma soprattutto il TAEG, comprendente tutti i costi diretti ed indiretti del prestito. Inoltre buona regola è quella di farsi fare sempre diversi preventivi prima di scegliere un prestito, sia online che direttamente in agenzia per valutare l’offerta migliore ed il tasso globale più vantaggioso.

Come valutare un prestito per pensionati

I pensionati che devono richiedere un prestito per le loro esigenze personali, devono stare molto attenti a non farsi trarre in inganno da false pubblicità di annunci ingannevoli. Per esempio, a volte un prestito può sembrare molto conveniente magari a causa di un TAN molto basso, ma può succedere che questo sia dovuto alla presenza di costi fissi e di gestione molto alti, individuabili soltanto andando a vedere il TAEG, il tasso annuale effettivo globale.

Il TAEG infatti è il vero costo del prestito, comprensivo delle spese di istruttoria, delle imposte di bollo, della quota degli interessi nominali, dell’incasso delle rate mensili e così via. Spesso c’è una differenza molto alta tra i due, anche di alcuni punti percentuale, facendo sembrare un prestito conveniente ed economico quando in realtà non lo è. Lasciate perdere la possibilità di estinguere anticipatamente il prestito che, in caso di piano di ammortamento alla francese non a praticamente alcun senso, visto che negli ultimi anni di rimborso si tratta quasi esclusivamente di quote capitale.

Come analizzare i prestiti per pensionati

Per analizzare un prestito bisogna andare a vedere :

  • TAN ma soprattutto TAEG
  • Piano di ammortamento
  • Obbligatorietà di sottoscrivere assicurazioni
  • Età massima
  • Documentazione e garanzie richieste
  • Possibilità di saltare una o più rate
  • Esistenza di canali online per risparmiare sui costi del prestito

I prestiti per pensionati con il miglior tasso

Tra tutte le offerte di prestiti per pensionati abbiamo selezionato quelle con i tassi d’interesse migliori.

Findomestic:

  • Da 1.000€ a 60.000€
  • Fino a 120 mesi
  • TAN a partire dal 6,25% e TAEG dal 6,43%
  • Max 75 anni
  • Solo titolari conto corrente
  • Opzioni salto rata e cambio rata, max una volta per anno
  • Documento d’identità, codice fiscale e cedolino della pensione

Fiditalia:

  • Fino a 30.000€
  • Da 24 a 120 mesi
  • TAN a partire dal 6,56% e TAEG dal 7,70%
  • Max 77 anni
  • Documento d’identità, codice fiscale, cedolino pensione e codice Iban

Unicredit:

  • Fino a 69.000€
  • Da 24 a 120 mesi
  • TAN a partire dal 5,30% e TAEG dal 6,51%
  • Max 79 anni
  • Documento d’identità, codice fiscale e cedolino della pensione
  • Opzioni flessibilità attivabili

Considerazioni sui prestiti per pensionati con miglior tasso

Richiedendo dei preventivi gratuiti online o in agenzia, è possibile avere a disposizione moltissimo materiale per valutare correttamente un prestito prima di sottoscriverlo. Soprattutto i pensionati devono stare attenti a tutte le voci, andando a controllare il TAEG del prestito, la presenza di eventuali costi non riportati e che si tratti di un tasso inferiore ai tassi d’usura.

Inoltre è utile sapere che sia possibile usufruire di alcune opzioni di flessibilità in caso di necessità, come saltare alcune rate del prestito o modificarne l’importo. Se possibile usate la cessione del quinto, solitamente concessa con costi inferiori e tassi vantaggiosi e soprattutto i canali online, che permettono di abbattere i costi del prestito ed i tempi d’attesa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *