Prestiti per pensionati a Bologna: chi li eroga e documentazione per richiedere la cessione del quinto

I prestiti per pensionati a Bologna non mancano di certo: basta fare una ricerca in rete per scoprire che anche i pensionati possono ricevere dei soldi in prestito ed avere maggiore liquidità da spendere come meglio credono.

Prestiti per pensionati a Bologna: ecco chi li offre

Scopriamo quali sono i migliori prestiti per pensionati a Bologna. Di seguito vediamo una soluzione di finanziamento proposta da una società finanziaria ed alcuni prestiti proposti da una banca attiva a Bologna e nelle zone limitrofe.

Figenpa: cessione del quinto a Bologna per pensionati

La finanziaria Figenpa consente ai clienti pensionati di chiedere denaro in prestito con il metodo della cessione del quinto. Questa finanziaria ha una filiale a Bologna, punto di riferimento per tutti i pensionati che vivono in zona e che vogliono poter parlare di persona con un consulente finanziario.

Con la cessione del quinto della pensione i clienti potranno ricevere in prestito delle somme variabili in base all’importo della pensione ed alla durata del finanziamento. Quest’ultima potrà essere al massimo di 10 anni, ovvero il capitale e gli interessi dovranno essere restituito al massimo in centoventi rate mensili.

Si può fissare un appuntamento online in pochi minuti, oppure si può chiamare o scrivere una mail per fissare un appuntamento parlando con un dipendente della società finanziaria. Il giorno dell’appuntamento il consulente sarà felice di spiegare tutte le condizioni di questo prestito per pensionati.

PrestiPay: prestiti personali della Banca di Bologna

Chi preferisce affidarsi ad un istituto di credito può scegliere i finanziamenti PrestiPay proposti dalla Banca di Bologna.

La soluzione classica PrestiPay consente di ottenere fino a 30.000 euro, da restituire con rate mensili fisse. Anche il tasso di interesse resta fisso per tutto il finanziamento, così che il cliente conosca i costi totali fin da subito.

Un’alternativa è il prestito PrestiPay Plus, la cui cifra massima è sempre di 30.000 euro. La particolarità è che il pensionato può decidere di cambiare e posticipare la rata. La restituzione deve avvenire in massimo 84 mesi di tempo.

L’ultima soluzione è PrestiPay Maxi, il prestito per i pensionati (e i lavoratori) che hanno bisogno di cifre più elevate e dunque di una liquidità maggiore. Si possono chiedere fino a 50.000 euro, da restituire entro un massimo di 100 mesi di tempo. I tassi di interesse sono convenienti anche in questo caso e resteranno fissi per tutta la durata.

Cessione del quinto pensionati a Bologna: documenti e come richiederla

La cessione del quinto per pensionati a Bologna è una tipologia di finanziamento semplice da richiedere. Le società finanziarie sono propense ad erogare denaro con questa modalità di finanziamento, dal momento che non corrono il rischio che il cliente non versi la rata mensile.

La rata mensile – dell’importo pattuito con il cliente e mai superiore al venti percento dell’importo della pensione – viene detratta in automatico. Il pensionato dunque per tutto il tempo del prestito non riceverà l’accredito sul conto bancario o postale dell’intera pensione, ma della somma che resterà dopo aver scalato la rata per la restituzione del finanziamento.

La legge prevede inoltre che i finanziamenti ai pensionati siano coperti da una polizza assicurativa sulla vita. Questa costituisce una garanzia ulteriore per le società di credito, oltre che essere una garanzia anche per i pensionati: in caso di morte prima della restituzione del capitale, la somma mancante sarà versata dall’assicurazione e non peserà economicamente sugli eredi.

Per ottenere la cessione del quinto basta essere intestatari di una pensione e presentare insieme al cedolino anche un documento di identità ed il proprio codice fiscale. Non viene chiesta nessun’altra garanzia accessoria, sono sufficienti questi documenti per accedere al finanziamento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *