Prestiti per pensionati oltre i 75 anni

Se sei un pensionato ed hai oltre 75 anni d’età non preoccuparti, è sempre possibile riuscire ad ottenere un prestito anche se in alcuni casi è necessario ridimensionare un poco la propria richiesta.

Ovviamente a volte è necessario sostenere dei costi maggiori, tassi d’interesse più alti e sottoscrivere una polizza assicurativa, ma si tratta di un piccolo prezzo da pagare per riuscire ad ottenere il prestito.

Grazie ai prestiti per pensionati oltre i 75 anni anche i pensionati di età avanzata potranno accedere a delle forme di credito ed ottenere la somma di denaro di cui necessitano per coprire delle spese impreviste, o per sostenere degli acquisti programmati.

Prestiti tramite la cessione del quinto

I pensionati oltre i 75 anni d’età possono richiedere comunque un prestito tramite la cessione del quinto, cioè vincolato alla cessione della quota cedibile fino ad un massimo del 20% della pensione. Per richiederla sono necessari il proprio documento d’identità, il codice fiscale, il cedolino della pensione e la certificazione di cedibilità della pensione richiedibile presso una delle sedi Inps.

Si tratta di prestiti personali non finalizzati, rimborsabili fino a massimo 120 mesi, a tasso fisso e con l’obbligo di sottoscrivere una polizza assicurativa sulla vita. Inoltre i pensionati possono richiedere un prestito tramite la cessione del quinto anche in caso di segnalazioni ai Crif, protesti o pignoramenti, senza motivazione né firma congiunta.

Solitamente è possibile richiedere la cessione del quinto fino ad 80 anni d’età, da non superare al termine del rimborso del prestito, ma a volte è possibile andare anche oltre.

Cessione del quinto Compass

Le cessione del quinto della pensione proposta da Compass può essere richiesta dai pensionati fino a 79 anni. Grazie ai tassi in convenzione con l’Inps, i pensionati Inps potranno godere di tassi agevolati ed ottenere denaro in prestito senza costi eccessivi.

I pensionati hanno la possibilità di chiedere fino a 75.000 euro, una cifra molto elevata e che consente di coprire di fatto quasi tutte le spese. L’addebito della rata mensile viene fatto in automatico sulla pensione, rispettando la modalità di restituzione prevista dalla cessione del quinto.

Non ci sono spese di intermediazione e basta il cedolino della pensione come garanzia, Compass non richiede la firma di un garante o una proprietà immobiliare ipotecata.

Cessione del quinto Poste Italiane

Anche Poste Italiane offre una cessione del quinto, che merita di essere inserita tra i prestiti per pensionati oltre i 75 anni. Per accedere a questo finanziamento l’età massima che deve essere rispettata è di 84 anni, dunque ben oltre i 75 anni di cui si sta parlando.

L’erogazione del denaro avviene su un conto corrente BancoPosta, o in alternativa su un Libretto Postale intestato al richiedente del finanziamento. L’importo finanziabile è variabile e viene stabilito sulla base della durata del finanziamento – che potrà essere al massimo di 120 mesi – e sulla base dell’importo della pensione.

Il prestito è coperto da una polizza assicurativa obbligatoria, i cui costi non sono però a carico del cliente, dal momento che questa stessa polizza è offerta da Poste Italiane.

Cessione del quinto Unicredit

Merita di essere segnalata anche la cessione del quinto della pensione proposta da Unicredit. Il funzionamento è lo stesso di tutte le cessioni del quinto, è possibile fare una richiesta online e ricevere il preventivo entro quattro ore nei giorni lavorativi.

La durata varia da un minimo di 2 ad un massimo di 10 anni, l’importo della rata non potrà superare la quinta parte della pensione. La polizza assicurativa è offerta dalla banca, che non addebiterà costi aggiuntivi al cliente per la protezione del finanziamento.

I tassi di interesse applicati sul capitale finanziato sono vantaggiosi. Per i costi finali del prestito bisognerà fare il calcolo specifico prendendo in considerazione la somma richiesta e la durata dell’operazione.

Prestiti personali per pensionati oltre 75 anni

Sicuramente riuscire ad ottenere un prestito personale non vincolato alla cessione del quinto è più difficile, e solitamente l’età massima si aggira sui 75-80 anni. Inoltre bisogna valutare attentamente i costi di tali prestiti, che in questi casi possono rendere il prestito veramente sconveniente e richiedere una serie di garanzie aggiuntive.

Comunque alcune finanziarie e banche rilasciano prestiti ai pensionati Inps anche oltre i 75 anni d’età, come ad esempio Compass che fissa l’età massima ad 85 anni, da non superare al termine del prestito.

Piccoli prestiti per pensionati oltre i 75 anni

Una soluzione per riuscire ad ottenere un prestito oltre i 75 anni, è quella di chiedere un piccolo prestito, fino a 5.000€ rimborsabili in 36 o 48 mesi. Difficilmente una banca o una finanziaria rifiutano un piccolo prestito ad un pensionato Inps, anche oltre i 75 anni, proprio perché il corto tempo di rimborso offre loro pochi rischi sul rimborso del prestito.

Piccolo prestito Poste Italiane

Per esempio Poste Italiane offre la possibilità di chiedere piccoli prestiti per i titolari di conti correnti postali BancoPosta e PostPay Evolution. Si può chiedere fino ad un massimo di 3.000 euro e la cifra deve essere rimborsata in massimo 22 mesi.

Per accedere al MiniPrestito BancoPosta basta essere titolari di una carta Postepay Evolution ed avere un’età massima di 76 anni. Questa età massima non vale però solo per la richiesta, ma deve essere rispettata anche per la riconsegna del finanziamento, dunque se si sottoscriverà il piccolo prestito a 75 anni si avranno dodici mesi di tempo per restituire la cifra.

Prestiti Inps per pensionati oltre 75 anni

Infine, i pensionati iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni sociali e creditizie possono chiedere un prestito Inps, un prestito agevolato tramite la cessione del quinto. Si tratta di piccoli prestiti senza motivazione o di prestiti pluriennali documentati, fino a 120 mesi e con tassi d’interesse agevolati del 4,25% e del 3,5%.

I pensionati possono richiedere un prestito Inps fino a 90 anni d’età per quanto riguarda i piccoli prestiti, 85 anni per i prestiti pluriennali, da non superare al termine del rimborso del prestito.

Prestiti per pensionati oltre i 75 anni: conclusioni

Riuscire ad ottenere un prestito per pensionati oltre i 75 anni d’età può sembrare difficile ed a volte è necessario sottoscrivere assicurazioni sulla vita e pagare tassi d’interesse e costi più alti.

La soluzione è optare per i piccoli prestiti, meglio se online o presso la banca o l’ufficio postale dove si ha il proprio conto corrente bancario o postale. Le soluzioni di finanziamento ci sono, basta informarsi per capire quali sono le opzioni migliori per ottenere il capitale di cui si necessita.

Inoltre è buona regola chiedere più di un preventivo per valutare il prestito migliore, più economico e più adatto alle proprie esigenze. I preventivi sono del tutto gratuiti e possono essere richiesti online, collegandosi al sito ufficiale della finanziaria o della banca che si sta valutando.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *